PSR conclusi

Misura 124 del PSR 2007-2013 – Asse 4 Metodo LEADER Reg. CE 1698/2005

CARPEINNOVA (2009-2013)

Progetto: CARPEINNOVA – Innovazioni di processo e di prodotto nella filiera della carne bovina maremmana, carne di agnello e formaggio pecorino, prodotti nel territorio della Comunità Montana delle Colline Metallifere Innovazioni di processo e di prodotto per la creazione di un paniere di alimenti con caratteristiche salutistiche a base di carne bovina maremmana, carne di agnello e formaggio pecorino, da introdurre nel ristorazione collettiva nel territorio della Comunità Montana delle Colline Metallifere
Settore di riferimento: Allevamento bovino e ovino
Obiettivi:

  • definizione di strategie di alimentazione dei bovini di razza Maremmana e pecore di razza Sarda basate sul pascolamento e sull’integrazione con mangimi a base di semi di lino
  • messa a punto di disciplinari contenenti indicazioni operative per la fase produttiva e degli standard nutrizionali minimi dei prodotti innovativi

Finanziamento: Regione Toscana
Partner del progetto:
Centro di Ricerche Agro- Ambientali “Enrico Avanzi” (CiRAA), Università di Pisa
Azienda Agricola SABA – Massa Marittima
Unione dei Comuni Montana delle Colline Metallifere
Comune di Massa Marittima
Società della Salute Colline Metallifere
Contatti: Marcello Mele marcello.mele@unipi.it

Misura 124 del PSR 2007-2013 – Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale – Bando PIF fase 2

BIOLEG (2013 – 2014)

Progetto: BIOLEG – Diamo gambe all’agricoltura biologica
Settore di riferimento:
Obiettivi: Valorizzazione della coltivazione biologica di leguminose da granella ad alto valore nutrizionale (i.e.: cece, fagiolo e lenticchia). Gli aspetti di maggiore interesse riguardano:

  • Controllo fisico della flora infestante
  • Meccanizzazione della raccolta
  • Reintroduzione delle consociazioni graminacee/leguminose
  • Caratterizzazione biochimica delle granelle.

Finanziamento: Regione Toscana
Contatti: Marco Mazzoncini marco.mazzoncini@unipi.it

FORMANOVA (2011-2013)

Progetto: FORMANOVA – Foraggicoltura e mangimistica innovative per la produzione di pecorino toscano con proprietà nutraceutiche
Settore di riferimento: zootecnia, settore lattiero-caseario e derivati
Obiettivi:

  • Rilancio della coltivazione del lino a scala regionale e attivazione di una filiera locale per la produzione di olio e concentrati proteici destinati all’alimentazione degli ovini da latte.
  • Miglioramento della qualità nutrizionale e della stabilità delle caratteristiche chimiche del latte ovino destinato alla caseificazione. Incremento del contenuto di acido linoleico coniugato (CLA), acido vaccenico (VA) e acidi grassi omega-3 del formaggio prodotto

Finanziamento: Regione Toscana
Partner del progetto:
Caseificio Sociale Manciano Soc. Agr. Coop. (capofila)
Centro di Ricerche Agro- Ambientali “Enrico Avanzi” (CiRAA), Università di Pisa
Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento “S. Anna” (PI)
Caseificio G. Pinzani s.r.l. (SI)
Consorzio Agrario della Maremma Toscana (GR)
Consorzio Agrario di Siena (SI)
Consorzio per la Tutela del Pecorino Toscano DOP
Contatti: Marcello Mele marcello.mele@unipi.it

ACRIAC

Progetto: ACRIAC – Agrotecniche conservative finalizzate alla riduzione dell’impatto ambientale del frumento e alla caratterizzazione dei suoi derivati
Settore di riferimento: cerealicolo
Obiettivi: Migliorare la sostenibilità ambientale, economica e sociale della filiera cerealicola individuando strategie di produzione, trasformazione e commercializzazione che insieme possano minimizzare l’impatto ambientale delle varie fasi. Fornire un reddito adeguato a ciascun soggetto coinvolto e consentire anche alle aziende meno strutturate di poter partecipare alla filiera.
Le strategie individuate per raggiungere detti obiettivi sono:

  • applicazione di agrotecniche conservative.
  • trasformazione locale delle produzioni ottenute dalle aziende del comprensorio
  • commercializzazione dei prodotti ottenuti su piattaforme alimentari locali.

Partner del progetto:
Consorzio Agrario di Pisa (Capofila)
Centro di Ricerche Agro- Ambientali “Enrico Avanzi” (CiRAA), Università di Pisa
Azienda Agricola Martello Nadia (PI)
Azienda Agricola Squadrelli Ottavia (SI)
Contatti:

FOR.CASEO.Maremma

Progetto: FOR.CASEO.Maremma Sistemi foraggeri aggiornati per produzioni lattiero-casearie tipiche nella Maremma toscana
Settore di riferimento: bovina (carne e latte bovino)
Obiettivi:

introdurre innovazioni tecniche (di processo e di prodotto) nella coltivazione/produzione di foraggi e materie prime per mangimi concentrati e loro applicazione in schemi alimentari ottimizzati secondo le moderne tecniche di nutrizione dei ruminanti “Cornell Net Charbohydrates and Protein System” (CNCPS), al fine di ottimizzare e tipizzare il livello di autoapprovigionamento alimentare degli allevamenti bufalini da latte della Maremma toscana

  • Introdurre nelle aziende agro-zootecniche del comprensorio itinerari tecnici aggiornati maggiormente sostenibili dal punto di vista agronomico-ambientale, tecnico-organizzativo ed economico
  • Ottimizzare le risposte produttive degli animali in produzione zootecnica della specie bufalina soprattutto in termini di qualità tecnologica del latte e per le caratteristiche chimico-nutrizionali dello stesso
  • Sviluppare una gamma di prodotti a base di latte di bufala e vaccino trasformati a livello aziendale, che possano essere valorizzati per le loro caratteristiche di legame con il territorio e per la loro qualità nutrizionale-salutistica
  • Sviluppare l’impiego di latto-innesti autoctoni in processi di caseificazione per le diverse tipologie di prodotti lattiero-caseari, ottenuti a partire da latte di bufala o vaccino, comunque accomunati dall’area geografica di provenienza, la Maremma

Finanziamento: Regione Toscana
Partner del progetto:
Agricola Diaccialone (GR)
Co.Fin.Agri Soc.Coop.Agr. (GR)
Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento “Sant’Anna” SSSUP (PI)
Az. Agr. Guicciardini Corsi Salviati Filippo (GR)
Centro di Ricerche Agro- Ambientali “Enrico Avanzi” (CiRAA), Università di Pisa
Contatti: Marcello Mele marcello.mele@unipi.it

CASET.Mugello

Progetto: CASET.Mugello – Caratterizzazione agro-ambientale, socio-economica e territoriale del latte del Mugello
Filiera di riferimento: bovina (carne e latte bovino)
Obiettivi:

  • Caratterizzare il processo di produzione del latte bovino nell’area mugellana attraverso l’analisi degli impatti ambientali convenzionalmente utilizzati nell’analisi LCA, finalizzata alla definizione di una EPD (Environmental Product Declaration).
  • Valutare il benessere degli animali in allevamento e suggerire eventuali interventi per il suo miglioramento.
  • Razionalizzare i sistemi di produzione di foraggi e concentrati anche al fine di ridurre i costi di produzione, nell’ottica di miglioramento della sostenibilità tecnico-economica della produzione.
  • Sviluppare un sistema di accountability degli effetti della presenza dell’allevamento e dell’adozione delle innovazioni tecniche individuate dal punto di vista ambientale e socio-economico, attraverso un sistema di contabilità ambientale-sociale a livello aziendale e territoriale.
  • Sviluppare un Protocollo su qualità, ambiente, sicurezza ed etica che impegnerà la Centrale del latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A e gli allevatori dell’area mugellana e che sarà oggetto di attestazione da parte di organismi di certificazione, coerente con la norma internazionale ISO 26000 (Social Responsibility)

Partner del Progetto:
Centrale del latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A.
Centro di Ricerche Agro- Ambientali “Enrico Avanzi” (CiRAA), Università di Pisa
Università degli Studi di Firenze – DiSpAA
Tutte le Aziende zootecniche dell’area mugellana che conferiscono il latte alla Centrale di Firenze, Pistoia e Livorno, associati a Produttori di Latte Terre del Granducato Soc Agr. Coop. e a Cooperlatte Coop. Agr. Servizi
Contatti:
Marco Mazzoncini marco.mazzoncini@unipi.it
Marcello Mele marcello.mele@unipi.it

Sottomisura 16.2 del PSR 2014-2020 della Regione Toscana

INNOVASOIA

Progetto: INNOVASOIA – Sistemi INNOVAtivi per la coltivazione e la trasformazione della SOIA OGM-free Toscana
Settore di riferimento: Proteoleaginose
Obiettivi:

  • Trasferimento di tecniche innovative a ridotti input per la produzione di soia in Toscana.
  • Collaudo di razioni a base di panello di soia a basso contenuto di olio e di soia integrale per l’alimentazione della vacca da latte e valutazione degli effetti sulla produzione quanti-qualitativa di latte.
  • Collaudo di razioni a base di panello di soia a basso contenuto di olio per l’alimentazione del suinetto e valutazione degli effetti sull’accrescimento

Partner del progetto:
Cooperativa Produttori Agricoli Val di Serchio – OP (PI) – Capofila
Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento “Sant’Anna” SSSUP (PI)
Centro di Ricerche Agro- Ambientali “Enrico Avanzi” (CiRAA), Università di Pisa
Consorzio Polo Tecnologico Magona (LI)
Az. Agr. Federighi Federigo (PI)
Az. Agr. Scarpellini Filiberto (PI)
Az. Agr. Del Sarto Giuseppe (PI)
Az. Agr. Del Sarto Nilo (PI)
Az. Agr. Del Sarto Graziano (PI)
Az. Agr. Stassano Alessandro (PI)
Finanziamento: Regione Toscana
Contatti: Andrea Serra andrea.serra@unipi.it

STILNOVO

Progetto: STILNOVO – Sostenibilità e Tecnologie Innovative per la filiera latte ovino
Settore di riferimento: zootecnia, settore lattiero-caseario e derivati
Settore di riferimento: Ovi-caprino
Obiettivi: Nell’ambito della produzione primaria: miglioramento della qualità casearia del latte ovino, ampliamento dei sistemi foraggeri poliennali per la mitigazione dell’effetto erosivo sul suolo; ampliamento della finestra di pascolamento e di produzione dei foraggi conservati in vista della destagionalizzazione della produzione; ottimizzazione dei sistemi di pascolamento; diminuzione del rischio di contaminazione del latte da clostridi negli allevamenti.
Nell’ambito della trasformazione: validazione strumenti innovativi per l’analisi del latte; ottimizzazione del processo di battofugazione del latte per la prevenzione del gonfiore tardivo; messa a punto di un pecorino stagionato senza uso di pimaricina in crosta;
messa a punto di un processo di stagionatura per la produzione di un pecorino ricco in peptidi bioattivi.
Partner del progetto:
Caseificio Sociale Manciano, Soc. Coop (GR) – Capofila
Centro di Ricerche Agro- Ambientali “Enrico Avanzi” (CiRAA), Università di Pisa
Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento “Sant’Anna” SSSUP (PI)
Dip.to di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente (DISPAA), Università di Firenze
Finanziamento: Regione Toscana
Contatti: Marcello Mele marcello.mele@unipi.it

FLORA  AROMATICA

Progetto: FLORA AROMATICA – Santa Luce e la Valle dei profumi: sperimentazione di un modello per la valorizzazione del territorio
Settore di riferimento: colture industriali
Obiettivi: Il Progetto mira a valorizzare la Valle delle colline pisane di Santa Luce e i comuni limitrofi per uno sviluppo locale sostenibile (economico, ambientale, sociale, culturale) basato su: A) la creazione e l’organizzazione di una nuova filiera produttiva delle erbe officinali coltivate con metodo biologico e biodinamico controllato, per la trasformazione in oli essenziali di pregio, attraverso un’integrazione dei produttori primari locali nella filiera, un potenziamento della competitività dell’agricoltura locale e un incremento della redditività delle imprese agricole.
B) uno sviluppo economico integrato nella Valle dei profumi, che valorizzando l’identità del territorio e i suoi valori paesaggistici, permetta un collegamento tra ruralità, prodotti tipici e sviluppo turistico attraverso la promozione del territorio, la commercializzazione e l’utilizzo dei prodotti cosmetici ottenuti per la vendita diretta e all’interno di strutture ricettive e di produzione di servizi legati al benessere.
Partner del progetto:
Flora Srl (PI) – Capofila
Azienda agricola Cantini Raffaele (PI)
Il Forte Srl (FI)
Centro di Ricerche Agro- Ambientali “Enrico Avanzi” (CiRAA), Università di Pisa
Laboratorio di studi rurali “Sismondi” (PI)
Impresa Verde Pisa Livorno Srl (PI)
Contatti:
Luciana G. Angelini luciana.angelini@unipi.it
Silvia Tavarini silvia.tavarini@unipi.it

PROSMART-BEEF

Progetto: PRO.SMART.Beef – Produzione sostenibile di carne bovina nella Maremma toscana
Settore di riferimento: bovina da carne
Obiettivi:

  • Ottimizzare la filiera di produzione della carne bovina in Maremma, con riduzione dell’impatto sull’ambiente degli allevamenti in termini di maggiore efficienza degli animali, delle pratiche agricole e minor consumo di risorse.

  • Per il miglioramento della produttività e della sostenibilità dei sistemi cerealicolo-foraggeri, sono traferite in azienda la tecnica di lavorazione ridotta e non lavorazione per la coltivazione di prati e prati-pascoli poliennali, la conversione delle colture annuali arabili in colture poliennali, l’ introduzione di tecniche di irrigazione al alta efficienza e l’impiego di specie ed ecotipi ottimali per la coltivazione in ombra in sistemi agro-silvo-pastorali.

  • Il miglioramento della redditività della filiera zootecnica per la produzione della carne bovina è ottenuto ottimizzando la formulazione delle razioni, le tecniche di pascolamento e la sincronizzazione delle fasi di allevamento alla fase di produzione foraggera.

Partner del progetto:
Ma.Mar Mattazione maremmana Srl (GR) – Capofila
Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento “Sant’Anna” SSSUP (PI)
Centro di Ricerche Agro- Ambientali “Enrico Avanzi” (CiRAA), Università di Pisa
Co-Agri Coop (GR)
Società Agricola Podere dei Fiori s.s. (GR)
Società Agricola Pietratonda Srl (GR)
Tenuta di Paganico Soc. Agr. Spa (GR)
Finanziamento: Regione Toscana
Contatti: Marcello Mele marcello.mele@unipi.it

4-BIO

Progetto: 4.BIO – Tecno innovazioni per la valorizzazione sostenibile del bio toscano
Settore di riferimento: Ortofrutticola, castanicola, piccoli frutti e funghi
Obiettivi: Sviluppare interventi mirati per migliorare la sostenibilità, la qualità e le relazioni di filiera dell’ortofrutta biologica toscana, attraverso azioni di innovazione orientate alla risoluzione di alcune criticità lungo la stessa, dalla fase di coltivazione e gestione del prodotto, fino al luogo di destinazione di vecchi e nuovi mercati, siano essi toscani, europei o asiatici. Lo sviluppo del progetto avviene nei seguenti ambiti:

  • fase di campagna: per lo sviluppo di sistemi di monitoraggio e di sperimentazioni finalizzate a garantire un adeguato supporto alle aziende agricole nell’esecuzione di interventi mirati di difesa, irrigazione e concimazione
  • gestione del prodotto: per garantire il mantenimento di adeguati livelli qualitativi delle materie prime, razionalizzando le operazioni di conferimento, caratterizzazione e conservazione
  • logistica: per rendere maggiormente efficiente e sostenibile la fase di consegna (e shelf life) ai mercati di riferimento, vecchi e nuovi potenziali

Partner del progetto:
Vivitoscano Srl (FI)
C.R.P.V. – Centro Ricerche Produzioni Vegetali Soc. Coop.
CiRAA – Centro di Ricerche Agro-Ambientali “Enrico Avanzi” – Università di Pisa
Terre dell’Etruria Soc.Coop.Agr. (LI)
Az. Agr. Valle dei Fiori di Buzzegoli e Benedetti (GR)
Podere Fontecornino (SI)
Az. Agr. Biologica Pasquini Alessandro (LI)
Società Agricola. Poggio Santa Cecilia SpA (SI)
Finanziamento: Regione Toscana
Contatti: Marco Mazzoncini marco.mazzoncini@unipi.it

INVITAS

In costruzione

GALACTICO (2010-2011)

Progetto: GALACTICO – Garfagnana latte crudo, tradizione, innovazione e comunicazione
Settore di riferimento:
Obiettivi: Valorizzazione e promozione della vendita diretta di latte crudo nel territorio della Garfagnana. Per diffondere questo sistema, in grado di conferire al latte sfumature sensoriali particolarmente apprezzate, già attivo in cinque allevamenti della Garfagnana, il CiRAA ospiterà corsi di formazione rivolti agli allevatori. Saranno trattati temi relativi a: tecniche di allevamento, alimentazione e vendita diretta di latte crudo. La qualità del latte crudo e dei foraggi verrà valutata nelle aziende aderenti al progetto, anche in relazione alla stagionalità dei prodotti.
Finanziamento: Comunità Montana Garfagnana
Contatti: Marcello Mele marcello.mele@unipi.it Webwww.progettogalactico.org

IMES-SEMI

In costruzione